BUON MIELE !
BUON MIELE !
BUON MIELE !
BUON MIELE !
Miele e api
Sabato 18-11-2017
C'è 1 utente online
Ore 22:32
Allevamento Piccolo Lupo - Siberian Husky - Link esterno

Siberian Husky Rescue - Link esterno

Debora Segna istruttore cinofilo - Link esterno


Canadian Inuit Dogs - Link esterno


Best browser
Mozilla Firefox 2+
Testato su
MSIE 6+ - Google Chrome 3+
Opera 7+ - Konqueror 3.3.2+

Best Res. 1024 X 768 o superiore

Foto, layout e programmazione
by Maurizio Guiducci
Testi by
Manuela Rossetti e Maurizio Guiducci
Questa opera è pubblicata sotto una
Licenza creative commons
Licenza Creative Commons

Note sulla licenza & credits


Realizzato con open software
MySql Data Base    PHP linguaggio Open Source

WEB Server Apache    Linux sistema operativo Open Source


Validato consorzio W3C
Valid HTML 4.01 Transitional  w3c css


Note sulla privacy


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è pertanto un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001
 

ULTIMA MODIFICA PAGINA: 16-12-09

La bottinatura

 

Ape operaia bottinatrice su fiori

Si tratta del lavoro che l'ape operaia compie all'esterno della famiglia, quello che risulta più conosciuto per tutti. Allorché trova una fonte di cibo, torna nell'alveare e comunica con una danza la posizione alle sorelle. Il tipo di danza è diverso e dipende dalla distanza e posizione del cibo rispetto l'alveare.

Quando l'ape operaia bottinatrice scopre una nuova fonte di alimento piega l'addome verso il basso, scoprendo una ghiandola odoripara che "marca" l'alimento e richiama altre api bottinatrici vicine. Quindi, dopo aver riempito l'ingluvie, torna all'alveare e rigurgita alle api di casa che provvedono a stoccare il nettare, segnala poi la posizione attraverso due tipi di danza.

Danza dell'ape bottinatrice per indicare il luogo dell'alimento
Disegno copiato ed elaborato dal testo "Zoologia: gli invertebrati" - Robert D. Barnes - Ed. Piccin.

Se la fonte è a meno di 100 metri l'ape compie una "danza circolare" volgendosi a destra e sinistra in rapida successione. Essendo molto vicino il cibo, le altre api non avranno difficoltà a trovarlo. Se la fonte è più distante, attraverso l'uso degli ocelli, che sono sensibili alla luce polarizzata, stabilisce anzitutto la posizione del sole rispetto l'alimento. Torna all'alveare e compie una danza diversa, a forma di otto, che informa di distanza ed orientamento. Corsa semicircolare quindi corsa "scodinzolante" rettilinea, ad indicare la fonte di cibo, che la riconduce al punto di partenza. Poi corsa semicircolare nel verso opposto e di nuovo scodinzolante fino a punto di partenza. L'inclinazione della corsa rettilinea indica alle compagne la posizione del cibo rispetto il sole. Se è in direzione del sole, la parte rettinea della danza sarà verticale verso l'alto; se opposta al sole, sarà verso il basso; se a 45 rispetto la direzione del sole, sarà inclinata a 45 a destra rispetto la verticale. La distanza della fonte di cibo è indicata dalla velocità con cui compie la danza. L'ape operaia in tutto ciò è in grado di compensare il passare del tempo, attraveso un orologio biologico, per cui adeguerà la danza in funzione della mutata posizione del sole.

Nascondi approfondimenti -

 

 

 

 

Segnalaci!  segnala il sito di Buon Miele ad un amico

  | Home | Chi siamo | Dove siamo | Prodotti | Come acquistare | RSS-XML |
| L'ape | L'alveare | La bottinatura | Prodotti dell'ape | La sciamatura | Malattie |
| Storia | Foto | Filmati | Letteratura | FAQ | Meteo | Link | E-Mail |