BUON MIELE !
BUON MIELE !
BUON MIELE !
BUON MIELE !
Miele e api
Sabato 18-11-2017
C'è 1 utente online
Ore 22:32
Allevamento Piccolo Lupo - Siberian Husky - Link esterno

Siberian Husky Rescue - Link esterno

Debora Segna istruttore cinofilo - Link esterno


Canadian Inuit Dogs - Link esterno


Best browser
Mozilla Firefox 2+
Testato su
MSIE 6+ - Google Chrome 3+
Opera 7+ - Konqueror 3.3.2+

Best Res. 1024 X 768 o superiore

Foto, layout e programmazione
by Maurizio Guiducci
Testi by
Manuela Rossetti e Maurizio Guiducci
Questa opera è pubblicata sotto una
Licenza creative commons
Licenza Creative Commons

Note sulla licenza & credits


Realizzato con open software
MySql Data Base    PHP linguaggio Open Source

WEB Server Apache    Linux sistema operativo Open Source


Validato consorzio W3C
Valid HTML 4.01 Transitional  w3c css


Note sulla privacy


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è pertanto un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001
 

ULTIMA MODIFICA PAGINA: 03-12-15

Miele & miele

I tipi di miele che produciamo sono tre, tutti provenienti dall'apiario di Olevano: uno ad inizio stagione è un miele monoflora di acacia; il secondo, in estate piena, è un miele di millefiori; il terzo, a fine stagione, è il miele di melata di bosco.
Miele di acacia, miele millefiori e miele di melata di bosco
Osservando le fioriture, si smiela il determinato tipo di miele, prelevando i melari, uno o più per arnia. Questa azione avviene senza uso del fumo, per evitare che il miele assorba il cattivo odore. Una volta disperse le api che si trovano sui telaini dei melari, cosicché facciano ritorno alle arnie d'origine, si procede alla smielatura vera e propria. Nel laboratorio vengono tolti gli opercoli di cera ad ogni telaietto. I telaietti vengono posti in una centrifuga, smielatore, dove il miele viene estratto. Il miele fuoriuscito passa attraverso due tipi di filtri meccanici, uno a maglia grossa ed uno a maglia sottile, in un decantatore, in modo che l'aria miscelata col miele, a seguito della centrifugazione, possa, nel corso di 10 - 20 giorni, salire in alto. A questo punto il miele è pronto per essere invasettato ed etichettato. Il miele non subisce nessun trattamento termico od altro.
Il miele d'acacia; miele primaverile. Etichetta.

 

MIELE MONOFLORA DI ACACIA (robinia pseudoacacia)
prima smielatura

Le acacie non sono presenti direttamente nelle vicinanze dell'apiario ma, essendo molto appetibili per le api e precoci rispetto le altre fioriture, vengono prese d'assalto dalle api bottinatrici. La smielatura di questo miele si effettua non appena si vedono appassire i fiori sugli alberi, nel periodo di fine maggio. Su questo miele è stata effettuata analisi melissopalinologica, rapporto di prova N░ 350/ CE 09 - UniversitÓ di Roma Tor Vergata, onde stabilirne con certezza l'origine monoflorale nonché la correttezza di altri parametri chimicofisici e l'assenza di residui.
Miele monoflorale di acacia
Essendo molto breve il periodo di raccolta, il quantitativo di miele monoflora di acacia Ŕ percentualmente più basso degli altri mieli. Si tratta di un miele molto chiaro, che non cristallizza; un miele dolce e delicato, profumato. Molto adatto come dolcificante.
Le confezioni sono di barattoli da un chilo e da mezzo chilo. Il costo unitario è rispettivamente di dieci euro e sei euro.

MIELE DI MILLEFIORI ESTIVO
seconda smielatura

Questo miele è prodotto a partire dai nettari delle essenze erbacee mellifere presenti: biancospino, erica, caprifoglio... ma in maniera preponderante dal nettare del castagno e del rovo, ed in maniera minore del tiglio, che ne costituiscono la maggioranza. Il colore di questo miele è ambrato, non cristallizza, ha un sapore deciso ed un profumo intenso. Il periodo di smielatura del nostro miele di millefiori estivo è stabilito dall'osservazione della sfioritura del rovo che segue di poco quella del castagno, fine giugno - prima metà di luglio.
Miele di millefiori estivo
Anche su questo miele è stata effettuata analisi melissopalinologica, rapporto di prova N░ 351/ CE 09 - UniversitÓ di Roma Tor Vergata. E' un miele adatto a svariati usi. Come dolcificante per chi ama un retrogusto un po' pi¨ deciso. Per la preparazione di dolci. Miele ottimo anche su formaggio fresco o stagionato. Provate con un po' di ricotta...
Le confezioni sono di barattoli da un chilo e da mezzo chilo. Il costo unitario è rispettivamente di otto euro e cinque euro.

MIELE DI MELATA DI BOSCO
terza smielatura

Questo tipo di miele è l'unico prodotto non a partire dal nettare di fiori, bensì dalla raccolta delle melate, presenti normalmente sulle piante dei nostri boschi. Si tratta di depositi zuccherini comunemente presenti sui fusticini dei rami e sulle foglie. Le api raccolgono queste secrezioni nei periodi in cui non sono in atto fioriture, preferendo normalmente quest'ultime.
Miele di melata di bosco
Ne viene fuori un miele molto scuro, di profumo e sapore decisi, con retrogusto resinoso; un miele denso ma mai cristallizzato. Il periodo di smielatura è quello dell'inizio del mese di agosto. E' un miele per "intenditori". Ha meno potere dolcificante ma il suo gusto ne fa miele con forte carattere. Adattissimo come balsamico nelle malattie da raffreddamento. Ideale sui formaggi, anche quelli stagionati decisi come il pecorino.
Generalmente la produzione non è abbondante.
Le confezioni sono di barattoli da un chilo. Il costo unitario è di nove euro.




LINK DI QUESTA SEZIONE

I nostri prodotti: sommario di questa sezione.

Il nostro miele: descrizione del miele che produciamo.

Gli sciami artificiali: la produzione dei nostri sciami artificiali e le modalità di acquisto.

 

 

 

 

Segnalaci!  segnala il sito di Buon Miele ad un amico

  | Home | Chi siamo | Dove siamo | Prodotti | Come acquistare | RSS-XML |
| L'ape | L'alveare | La bottinatura | Prodotti dell'ape | La sciamatura | Malattie |
| Storia | Foto | Filmati | Letteratura | FAQ | Meteo | Link | E-Mail |