telefono  - 3396104662 - @E-MAIL

Sei qui

Si tratta del fenomeno che si verifica nella bella stagione quando c'è ricchezza d'alimento, per cui dalla famiglia originaria parte in volo un gran numero di api e la vecchia regina a formare una nuova famiglia. E' in pratica il sistema di riproduzione dell'alveare. Nel vecchio ricovero è nata o sta nascendo una nuova regina.

Sciame su albero d'olivo

Si verifica nel periodo primaverile, periodo in cui le condizioni generali dell'alveare sono al massimo: la colonia si trova al culmine della potenza, l'importazione di polline e di nettare è intensissima ed il numero di individui è di conseguenza in aumento elevato. Allorché il numero di individui presenti supera una certa soglia, probabilmente anche a causa del feromone della regina che si diluisce nell'aumentata colonia, le operaie "decidono" che è tempo di riprodursi. Ha così inizio una fase in cui vengono allevate celle reali. Alla schiusa la prima regina nata uccide le altre regine in procinto di sfarfallare; la regina "vecchia" fuoriesce quindi dall'alveare chiamando una "corte" di operaie, che prima di sciamare sottraggono miele sufficiente ad alimentarsi per circa un paio di giorni. Il risultato è quindi che le famiglie diventano due. La famiglia originaria resta sui vecchi favi con una nuova regina che compirà il volo nuziale e poi inizierà a deporre. La nuova famiglia, a cui resta la vecchia regina in grado di deporre immediatamente, cercherà un nuovo ricovero, che potrà essere fornito dall'apicoltore oppure dovrà costruire i nuovi favi in un luogo riparato come il tronco di un albero o un'intercapedine od altro.

 Per qualsiasi informazione, ecco i nostri contatti:

tel. 3396104662     whatsapp whatsapp

@E-MAIL